20-21 e 27-28 marzo 2010 - 16a Coppa delle Prealpi

Torneo Maurizio Luraschi - alla memoria


1a Fase

Bollate - Saronno 10-0
Malnate - Caronno 0-16
Saronno - Caronno 1-9
Malnate - Bollate
Saronno - Malnate 6-1
Bollate - Caronno 9-1


2a Fase

Bollate - Azzanese 4-2
Joudrs Praga - Saronno 3-0
Caronno - Saronno 5-4
La Loggia - Bollate 0-6
La Loggia - Azzanese 2-0
Caronno - Joudrs Praga 1-0

Classifica Girone A
1 - Bollate
2 - La Loggia
3 - Azzanese

Classifica Girone B
1 - Rheavendors Caronno
2 - Joudrs Praga
3 - Saronno


FINALI
5 posto - Azzanese - Saronno 6-0
3 posto - Joudrs Praga - La Loggia 3-6
1 posto - Caronno - Bollate 4-3

CLASSIFICA COPPA DELLE PREALPI 2010
1 - RHEAVENDORS CARONNO
2 - BOLLATE
3 - LA LOGGIA
4 - JOUDRS PRAGA
5 - AZZANESE
6 - SARONNO


Rheavendors Caronno - Vincitrice Coppa delle Prealpi 2010


Miglior battitore:
Eva Rendlova (Joudrs Praga) MB=714 (5/7)
Miglior lanciatrice:
Francesca Vago (Rheavendors Caronno)
Giocatore pi utile:
Debora Moretto (Bollate)

L'edizione 2010 del classico torneo pre-campionato stata un vero successo organizzativo. Oltre agli organizzatori Saronno - Malnate - Caronno, l'adesione al torneo di una squadra straniera (Joudrs Praga), di due squadre di A1 (Bollate e Las Loggia) e di una di A2 (Azzanese), ha impreziosito la competizione. Un ringraziamento va dato alla societ Bollate, che stata determinante nel sconvolgimento delle squadre "non prealpine".

Lo scopo della manifestazione quello di far fare il rodaggio ai roster in attesa degli imminenti impegni ufficiali di campionato; in campo si visto un ottimo gioco, e le inevitabili incertezze vanno valutate alla luce del fatto che si tratta delle prime uscite sul campo. Un po' di ruggine va eliminata, ma questo proprio il senso del torneo.

Doveroso ringraziamento va anche agli arbitri, che con la loro partecipazione rendono possibile il regolare svolgimento della manifestazione.

Per quanto ci riguarda, la Rhea ha compiuto un'impresa vincendo il torneo. I pronostici non ci davano certo favoriti, e qualche assenza di peso nel line-up caronnese poteva far presagire qualche problema. Dopo un inizio difficoltoso contro Saronno, la squadra ha invece trovato compattezza e determinazione, concludendo in crescendo.

Francesca Vago in pedana ha dato sicurezza alle compagne, e la partita vinta contro la squadra ceca senza subire punti ha dato morale.

La finale

BOLLATE   0 0 3 0   3    H=6   E=1   LOB=8

CARONNO   1 0 3 X   4    H=5   E=1   LOB=2

In pedana Pagano (Bollate) e Vago (Caronno). Caronno subito avanti: valide di Marostica e Gorla. Il punto arriva dopo una palla mancata, grazie ad una battuta a terra di Comin. La seconda ripresa inizia con due valide bollatesi, ma Moretto e Spada non riescono ad avanzare, due strike out e una rimbalzante chiudono l'inning. Al terzo Bollate avanti: con due eliminati Robinson in base su ball, poi l'assistenza in prima, dopo una rimbalzante di Marazzi non viene trattenuta. Valisa di Moretto e pareggio. La valida di Pagano porta altri due punti. La Rhea reagisce subito con la valida di De Grandis. Gorla in base su ball e la valida di Barbieri porta la prima segnatura della ripresa. Comin batte una rimbalzante sul prima base che tenta il gioco a casa, ma sbaglia l'assistenza ed entra il pareggio. Poi una valida di Sheldon porta a punto anche Barbieri per il vantaggio definitivo. Ultimo attacco bollatese con molte emozioni: si apre con le valide di Mancini e Kosterink. Sulla successiva battuta di Bortolomai doppia prodezza della cerniera difensiva Marostica-Gorla: la prima ferma una palla molto insidiosa e la seconda prende l'assistenza con un'altra prodezza. Con i corridori in terza e seconda Caronno sceglie di dare la base intenzionale a Robinson per favorire il gioco forzato a casa base. Cos : la rimbalzante sull'interbase gioca a casa per il secondo out. Una volata in foul sulla prima chiude la partita.

Rheavendors Caronno: Sara Marostica (2B) 1/2, Alessandra Gorla (DP,1B) 1/1, Miriam Fusi (PR), Francesca Barbieri (C) 1/2, Linda Comin (1B,DP) 0/2, Antonietta Calanni (RF) 0/2, Kelly Sheldon (SS) 1/2, Valentina Ferrari (3B) 0/1, Silvia Pellegatta (LF) 0/1, Alice De Grandis (CF) 1/1, Francesca Vago (P) DEFO



DOV' L'INTRUSO? ... E DI CHI ?



CORETTI ULTRAS

Per sottolineare l'assenza di Elisa Oddonini dalla finale, gli Ultras hanno introdotto questo "simpatico" coretto, sulle note di Guantanamera.

"Sempre un malanno, Elisa sempre un malanno, ..."